Teresita, figlia di Francesco.

//Teresita, figlia di Francesco.
Scritto da Paola Fuciletti.

Teresita  ha lasciato nel suo scritto una  testimonianza d’amore per l’ofs , amore che noi abbiamo potuto toccare con mano negli anni in cui è riuscita a frequentare le riunioni. Lei, come le altre nostre sorelle “più grandi”, ha visto la nostra fraternità ridursi di numero quasi fino a sparire, per poi assistere a una rinascita con le professioni avvenute dal 2013 in poi. Siamo stati testimoni della sua gioia ogni volta che nuovi fratelli, famiglie giovani e con bambini entravano  nell’Ordine Francescano Secolare; nella “giovane generazione”  vedeva il futuro del nostro ordine: grande la sua gioia quando partecipava ai ritiri, ai momenti conviviali durante l’anno, quando attorno alla tavola catturava la nostra attenzione con i racconti delle sue esperienze  in giro per il mondo.  La sua vita a dir poco “avventurosa” parlava di lei e per lei, ma sempre con lo sguardo rivolto a Francesco. Negli ultimi anni la malattia con cui combatteva da lungo tempo e la pandemia non le hanno permesso di frequentare i nostri incontri, ma anche da lontano continuava ad essere presenza attenta e amorevole. Nell’ultimo periodo , non potendo stare più da sola, si è spostata da un figlio all’altro, anche in città diverse, secondo le disponibilità dei figli, ma lei non si lamentava mai, anzi sapeva cogliere il meglio da ogni situazione, nonostante la malattia e l’età avanzata. Di Teresita colpiva la sua capacità di chiedere ai fratelli ciò di cui aveva bisogno (poteva essere la Bibbia, un confessore o un sostegno per qualcuno della sua famiglia), con serenità e umiltà, senza remore: segno questo di libertà interiore e testimonianza di relazione fraterna incarnata. Che grande insegnamento per noi fratelli e sorelle spesso tanto “avari” nel chiedere! Come in passato, nelle tante situazioni difficili che ha vissuto, pur nella sofferenza, Teresita ha testimoniato quella” perfetta laetitia tanto cara a Francesco che solo un’anima profondamente legata al Signore può sperimentare! Un grande esempio per tutti noi. Un grande dono per la nostra fraternità , di cui rendere grazia al Signore.Testimonianza di Teresita

2022-12-04T23:36:14+01:00

Scrivi un commento